Il certificato di idoneità al noleggio è obbligatorio quando l’unità da diporto (imbarcazione o natante) viene utilizzata per l’attività di noleggio.

Con “attività di noleggio” ci si riferische al caso in cui l’unità noleggiata resta nelle disponibilità del noleggiante alle cui dipendenze resta anche l’equipaggio.

Prima d’intraprendere l’attività commerciale, è necessario iscriversi alla Camera di commercio, in qualità di ditta individuale o società, con la “qualifica” di locatore e noleggiante di unità da diporto.
Se l’uso commerciale riguarda un natante, l’inizio dell’attività va comunicato all’autorità che ha giurisdizione sul luogo in cui “abitualmente” staziona la barca (Comune, Provincia, Autorità marittima). Va tenuto in considerazione che le disposizioni per l’impiego commerciale dei natanti sono di carattere locale (possono dunque differire da zona a zona).

Per le imbarcazioni (unità iscritte) l’attività “commerciale”  di locazione e noleggio va dichiarata presso l’ufficio d’iscrizione che provvederà ad annotarla sulla licenza di navigazione. In tal caso, l’unità dovrà essere in possesso, previa visita tecnica ispettiva (validità 3 anni), del “certificato d’idoneità” al noleggio, anche se l’unità viene poi adibita solo a locazione.